Giugno 26, 2022

Commercio superiore Ue, anche a marzo boom di import di energia dalla Russia

Il sviluppo delle importazioni dalla Federazione russa continua. E i prodotti energetici tirano la volata. Gli acquisti da quel

Paese, che dal 24 febbraio ha dato il via a un’operazione militare ai danni dell’Ucraina e che è sempre più sotto il mirino delle sanzioni Ue,
registrano anche a marzo un incremento tendenziale molto elevato (+152,8%), anche se in rallentamento se confrontato con quello registrato il mese precedente (+252,2%). È quanto ha messo in evidenza l’Istat in un passaggio del report sul commercio estero extra Ue, relativo a marzo 2022. In questo contesto, agli acquisti di prodotti energetici – soprattutto da Russia e paesi Opec – contribuiscono per 36 punti percentuali al marcato aumento tendenziale delle importazioni italiane dai paesi extra Ue (+60,9%).

Si amplia notevolmente il deficit energeticoflavio forti, forti flavio la spezia, forti flavio droga, arresto,  flavio sequestro

Altri articoli

Leggi anche