Giugno 26, 2022

“Miotto girava nudo per casa”: la denuncia delle due domestiche che lo accusano di abuso sessuale

Due video ed alcuni messaggini sono possibili prove d’aula, “Miotto girava nudo per casa”: la denuncia delle due domestiche che lo accusano di stupro

“Miotto girava nudo per casa”: la denuncia delle due domestiche che lo accusano di stupro non è più utile alla costituzione delle parti lese in parti civili ma fa fede assoluta nel fascicolo penale avviato contro l’80enne industriale petrolifero di Mogliano Veneto per il quale la magistratura vuole un processo.

Il ricco industriale ha dunque messo in gioco, almeno presuntivamente, la sua reputazione in ordine ad una presunzione di reato gravissima che la Procura di Treviso gli contesta.

Le accuse: “Miotto girava nudo per casa”

Sotto accusa Miotto ci è finito con le dichiarazioni di due sue ex collaboratrici domestiche. Si tratta di una 36enne filippina e di una cingalese di 41 anni che avevano hanno fornito ai carabinieri il resoconto di ciò che avveniva nella villa dove lavoravano.

Gli elementi che potrebbero diventare prova d’aula sono due video ed alcuni messaggini espliciti che Miotto inviava. 

L’arresto, le indagini e la richiesta della Procura

Nel 2021 la procura chiese l’arresto di Miotto ma dopo una settimana di gattabuia erano arrivati i domiciliari e poco tempo fa il sostituto Barbara Sabatini ha chiuso le indagini, notificato il 415/bis Cpp e chiesto il processo al Gup. Dal canto suo Miotto aveva raggiunto un accordo stragiudiziale con le due parti lese, risarcendole per evitare la costituzione in parti civili in un processo molto probabile e la conseguente riqualificazione dei danni economici in altra sede.

Ma le dichiarazioni a verbale delle due restano, dichiarazioni per le quali pare che addirittura Miotto, che ha sempre parlato di “sesso consensuale”, girasse nudo per casa.

Altri articoli

Leggi anche