Giugno 26, 2022

Studio Bono e Freri le ultime qualificate al torneo di Porzano

Chi avanza e chi va a casa: nell’ottava serata del Torneo notturno di Porzano di Leno, emessi ieri gli ultimi verdetti della prima epoca. Mancavano ancora due slot per completare il tabellone.

Così, gli scontri diretti da «dentro o fuori» hanno acceso la contesa sul campo, dove alla fine hanno festeggiato le qualificazioni (in terza livello nei rispettivi gironi d’appartenenza) Studio dentistico dott. Bono Gianluca e Floricoltura Freri: sono loro l’undicesima e dodicesima formazione partecipanti alla seconda epoca, al via da domani, con i campioni in carica de «I Galli del Mauro» impegnati alle 21 contro Real Montenetto/Rst Ravelli Tecnology. Al contrario non saranno più della contesa Carrozzeria Pellegri e Brixia compressori, eliminate.

Lo Studio Bono conquista il pass grazie al 7-2 sulla Carrozzeria Pellegri: doppio botta e risposta con Bravo e Del Pero (2-2). Sembra dunque prevalere l’equilibrio (partecipe anche la parata super di Ferrari su Fiammetti), almeno finché Panina riporta in avanti gli «odontoiatri» e, ancora, il collega Bravo cala il poker nella ripresa insieme agli spunti di Pellegrini e Del Pero.

Nella gara successiva, nonostante non vi fosse nulla in palio (una prima e l’altra già eliminata) la R&G Group/Inarredo/Bar Milano Orzinuovi/Mz e la Green Bionservices disinfestazioni/Siderurgica presse/Falegnameria Fgf hanno comunque dato vita ad una piacevole sfida per i 700 spettatori presenti. L’epilogo? Una «passerella» per il team in rosa (5-1), con i gol di Cariello (tris), Facconi e Saccani, oltre alla la rete della bandiera di Folli per gli avversari, fermati a lungo dagli interventi di Bindoni. L’ultimo match. In chiusura, trionfa invece la Floricoltura Freri sulla Brixia compressori (6-1): Manzoni fissa il vantaggio per gli azzurrogrigi, raggiunti immediatamente da Belvedere.

Poi Thompson arguzia in cattedra e riporta in avanti i suoi che, prima dell’allungo di Papa, tremano sulle sortite dei rivali. Ma dopo la pausa, tutto torna sotto controllo: Jadid trova due volte il varco giusto, lo stesso fa Papa. Spenta ogni speranza di rimonta nella metà campo opposta. Cala dunque il sipario sulla prima epoca: appuntamento a domani con l’avvio della seconda.

EMBED [box Newsletter SPORT]

Altri articoli

Leggi anche