Agosto 12, 2022

Il Museo di Capodimonte accoglie la collezione Lia e Marcello Rumma

Il Museo e Real boscaglia di Capodimonte di Napoli ha annunciato in conferenza stampa la donazione di una parte della collezione di Lia e Marcello Rumma. L’offerta riguarda oltre 70 opere di artisti italiani con un importante focus sull’Arte Povera. Rappresentati circa 30 artisti – e due artiste Marisa Merz e Dadamaino – con dipinti, sculture, fotografie e lavori su carta che coprono un intervallo di tempo dal 1965 al 2000, e tra questi ci sono opere storiche come l’olio su tela «Senza Titolo» (1961) di Jannis Kounellis, le installazioni «A.J.L.B.» (1965) di Giulio Paolini e «Il tempo, lo sbaglio, lo spazio» (1969) di Gino De Dominicis, «Superficie Gialla» di Enrico Castellani, «Mappamondo» (1966-68) di Michelangelo Pistoletto e «Scatola di Amalfi» (1968) di Paolo Icaro+. Opere, insomma, che hanno trasformato profondamente il concetto di arte nella seconda metà del XX secolo e che rientrano di diritto nei libri di storia dell’arte contemporanea.

L’intesa

Leggi anche