Agosto 12, 2022

Inter, 2-2 in amichevole contro il Monaco

Altri passi avanti per l’Inter, verso l’inizio della nuova stagione. I nerazzurri di Simone Inzaghi nel seguente impegno del pre-campionato allo stadio Paolo Mazza di Ferrara vanno sotto 0-2 contro il Monaco, rimontando però grazie alle reti di Gagliardini e Asllani. È ancora calcio estivo pieno di esperimenti, con Inzaghi che sta inserendo a poco a poco anche i titolari tra i nazionali ultimi giunti in ritiro, ma qualche buon segnale per il tecnico continua ad arrivare. Soprattutto dal punto di vista del carattere, in attesa di tempi migliori dal punto di vista fisico considerando le gambe ancora imballate dal lavoro di competenza, soprattutto per alcuni big come Lukaku. In avvio così il Monaco si fa subito vedere in maniera pericolosa, approfittando di un’Inter sperimentale soprattutto in difesa. Il palo di Vanderson dopo 4′ è solo una prima avvisaglia, perché all’8′ è Golovin a sbloccare il risultato battendo Handanovic. L’Inter fatica a reagire, così i francesi trovano spazio per il raddoppiamento, con Ben Yedder abile a chiudere al meglio un rapido contropiede. I nerazzurri si risvegliano nel finale, trovando la rete per accorciare il risultato grazie a Gagliardini che ribadisce in porta una deviazione del portiere su colpo di testa di D’Ambrosio. Lautaro, poi, sfiora subito il pareggio, ma trova la traversa a salvare la porta dei francesi. Nella ripresa, dopo una buona occasione per Lukaku, ci pensa Asllani a trovare con il mancino il gol del definitivo 2-2, mentre nel finale Inzaghi mette minuti nelle gambe dei big, da Barella a Brozovic passando per Calhanoglu e Dzeko, mentre Onana si fa vedere con un paio di parate che tengono il risultato sul pareggio. Per i nerazzurri la competenza verso l’esordio in campionato del seguente 13 agosto contro il Lecce continuerà con le amichevoli contro il Lens (il 23 luglio allo stadio Bollaert-Delelis), contro il Lione (il 30 luglio a Cesena) e contro il Villarreal (il 6 agosto a Pescara). E intanto Inzaghi attende rinforzi dal mercato, soprattutto in difesa. “Sono molto soddisfatto, questo partite ci fanno crescere di condizione. Siamo in difficoltà con i difensori, abbiamo un difensore in meno e quindi c’è una lacuna lì. Ho dirigenti bravissimi, stanno lavorando su quello. C’è una trattativa importante (con riferimento a Bremer, ndr), da allenatore sto spingendo quotidianamente perché si concluda questa”.

Leggi anche