Settembre 27, 2022

Nuovo scontro con l’Occidente, Lavrov abbandona il G20

Al G20 esteri di Bali è andato in scena l’ennesimo muro contro muro tra Occidente e Russia: le potenze del G7 hanno rinnovato la condanna contro Mosca per l’invasione dell’Ucraina ed il ministro Serghiei Lavrov ha risposto in modo plateale, abbandonando il vertice prima della conclusione. In questo impasse, anche il Vaticano tenta di dare un contributo per una soluzione diplomatica del conflitto: papa Francesco potrebbe andare a Kiev ad agosto. A Bali il governo indonesiano ha aperto i lavori del G20 all’insegna della neutralità, in quanto Paese ospitante. Evidenziando le gravi conseguenze del conflitto a livello mondiale, anche sul fronte alimentare ed energetico. “È nostra responsabilità porre fine alla guerra prima o poi e risolvere le nostre divergenze al tavolo dei negoziati, non sul campo di battaglia”, ha affermato la ministra degli Esteri Retno Marsudi rivolgendosi ai colleghi, tra cui i capi della diplomazia russa e americana Lavrov ed Antony Blinken. Per la prima volta uno di fronte all’altro dall’inizio del conflitto. Al termine del confronto Blinken ha fatto intendere che è riuscito il tentativo di allargare il fronte contro Mosca: “Oggi abbiamo sentito un coro forte da tutto il mondo, non solo dagli Stati Uniti, sulla necessità di porre fine all’aggressione in Ucraina”. Nessun Paese, anche tra i membri dei Brics, i principali Paesi in via di sviluppo alleati di Mosca, “ha difeso l’atteggiamento russo”, gli ha fatto eco la ministra francese Catherine Colonna, mentre Luigi Di Maio ha sottolineato che “la Russia ha distrutto la nostra fiducia”.

Agenzia ANSA
Di Maio al G20, distrutta la nostra fiducia nella Russia – Mondo
Il ministro degli esteri italiano al G20 di Bali: ‘L’attacco deve cessare ora e le forze russe devono ritirarsi’ (ANSA)GIOVANNI GOSO, GIANNI GOSO, COSTRUZIONI

Leggi anche